ARTE TEATRO

Denominazione progetto

ArTeatro

Priorità cui si riferisce

-Sviluppare la fantasia e l’immaginazione.

-Sviluppare comportamenti relazionali positivi di collaborazione, rispetto e

valorizzazione degli altri

-Far comprendere l’importanza di arricchire le proprie conoscenze non solo

attraverso la realizzazione delle attività, ma anche attraverso la condivisione del

lavoro svolto.

- Comprendere che le immagini oltre che le parole ed il corpo costituiscono un linguaggio e che attraverso esse si può comunicare esprimendo un messaggio (nel disegno, nella pittura, nel modellaggio, …) .

Traguardo di risultato

Predisporre un curricolo verticale di sviluppo di competenze trasversali;

Incentivare il confronto e la partecipazione dei docenti in dipartimenti disciplinari

Obiettivo di processo

Rafforzare le capacità espressive di tutti gli alunni coinvolgendoli in un’attività di l aboratorio dove:

- possano vivere l’arte sviluppando la creatività, dove si rendano consapevoli delle proprie capacità manuali ed artistiche

-dove possano imparare l’armonia delle forme e dei colori in un’attività che all’inizio sembrerà solo giocare con le mani e con materiali

semplici, ma che alla fine si trasformerà in oggetti concreti.

 

Rafforzare la dimensione affettiva (vissuti, ansie, paure, aspettative….) attraverso una libera creazione e non ultimo acquisire la consapevolezza della possibilità, per ciascuno, di essere artefice di cose belle e/o utili e non solo fruitore.

Altre priorità (eventuale)

Promuovere culture ,politiche e pratiche inclusive attraverso una più stretta collaborazione fra tutte le componenti della comunità educante.

Situazione su cui interviene

Sviluppare, tramite il lavoro artistico/teatrale:

  • Le competenze chiave europee:

 

? imparare ad imparare

? consapevolezza ed espressione culturale

? competenze sociali

 

…inoltre:

 

-sviluppare la conoscenza e uso dei linguaggi verbali e non verbali

-sviluppare il rapporto del bambino/ragazzo con lo spazio,la voce e

l’espressività corporea

_stimolare l’immaginazione ricreare le atmosfere attraverso il mondo emotivo e sensoriale del bambino/ragazzo

-Favorire l’improvvisazione e la  creazione delle scene collettive -rafforzare le abilità relative alla pittura e alla manipolazione per la costruzione di scenografia, oggetti e costumi dello spettacolo

 

Tutte le classi di ogni ordine e grado partecipano al progetto legato all’aspetto artistico;

un 60% degli alunni partecipa anche all’aspetto teatrale.

 

Attività previste

  • l'attività teatrale si pone come attività “ altra” rispetto al tempo scuola tradizionale e costituisce quindi un contesto “diverso” e altamente stimolante per i ragazzi, permettendo loro di manifestare attitudini e abilità altrimenti inespresse;
  • la tensione verso il prodotto finale condiviso (rappresentazione teatrale) induce motivazioni forti, potenziando l'autocontrollo, la collaborazione e le capacità creative degli allievi;
  • la continuità dalla scuola dell'infanzia alla scuola secondaria, uno dei punti caratterizzanti del progetto, permette l'approfondimento graduale e organico delle capacità attivate e facilita l'inserimento degli alunni coinvolti nei successivi ordini di scuola;
  • la creazione nella scuola secondaria di un laboratorio trasversale aperto alle varie classi (per cui ragazzi di età diverse lavorano insieme) permette confronti e scambi di esperienze molto stimolanti e tende spontaneamente a configurarsi come attività di “Peer Education”;
  • la collaborazione con gli esperti risulta molto valida e produttiva sia come ricaduta sugli allievi sia come crescita professionale dei docenti;
  • la possibilità di collaborare con la compagnia teatrale Spasso Carrabile, Visionaria di Nizza Monferrato;
  • l’organizzazione, da parte del Laboratorio della secondaria, di spettacoli teatrali  quali:
  • Giornata della Memoria
  • La giornata della donna
  • Cromie
  • Movie

Darà la possibilità agli alunni di far conoscere il prodotto finale del loro lavoro alla cittadinanza.

Risorse finanziarie necessarie

Acquisto di beni:

-materiale di cancelleria legato all’arte

-materiale di consumo per la realizzazione di scenografie

-strumenti per dare vita a lavori creativi per mostre,spettacoli, concerti.

 

Ore per docenza

 

Risorse umane (ore) / area

Docenti sc. Infanzia

Docenti sc. Primaria

Docenti sc. Secondaria

 

Altre risorse necessarie

LIM

Carrello mobile multimediale

 

Risorse informatiche

 

Indicatori utilizzati

Monitoraggio su:

partecipazione e coinvolgimento alunni/docenti/genitori

 

Test per misurare:

  • grado di autonomia
  • maturazione di abilità
  • acquisizione di conoscenze

Principale strumento di verifica del progetto rimane la realizzazione degli spettacoli teatrali che, oltre a facilitare per loro stessa necessità la creazione tra i partecipanti al Laboratorio di un “Gruppo” a tutti gli effetti, mettono alla prova la costanza e la determinazione, nonché la capacità di misurarsi con se stessi e di affrontare le proprie difficoltà.

 

Stati di avanzamento

Durante il triennio questi gli stati di avanzamento

Primo anno:

 

-socialità: l'attività artistico/teatrale implica l'accettazione della libertà

e del punto di vista dell'altro, la discussione ed il coordinamento delle azioni.

Tutto ciò abitua alla vita di gruppo dando spazio a ciascuno

nelle diverse funzioni e ruoli.

-emotività: nell'attività artistico/teatrale si intrecciano comportamenti

carichi di intensa emotività, improvvisi e spontanei in bambini

liberi di esprimersi.

 

Secondo  e terzo anno:

 

-linguaggi: la messa in atto di tutte le potenzialità motorie,

mimiche, gestuali, sonore, permette al bambino di appropriarsi

di molteplici linguaggi e gli garantisce la possibilità di

comunicare.

-creatività: i bambini trovano l'occasione per sviluppare il

proprio potenziale fantastico e la propria creatività.

-interdisciplinarietà: anche nella fase più tipicamente

teatrale si possono individuare filoni di lavoro i cui temi

possono essere sviluppati in ambiti diversi.

Valori / situazione attesi

-dare una più forte connotazione interdisciplinare al teatro

-sottolineare la valenza educativa dell’esperienza teatrale come

occasione di crescita

-far vivere ai bambin/ragazzii in modo divertente e intelligente

l’esperienza teatrale rendendola creativa e stimolante

-rafforzare il desiderio di conoscere l’altro

-rafforzare l’educazione allacollaborazione e alla cooperazione

-favorire la partecipazione attiva dei bambini/ragazzi a sostegno di

tematiche quali, l’arte, l’ambiente, l’ecologia e la pace

 

Punti di forza

Sviluppare in modo significativo la propria autostima, mettendosi in

discussione, correggendosi, lasciandosi guidare dal docente e dai

compagni verso il raggiungimento dei traguardi previsti

Affrontare e superare la difficoltà e la paura di parlare davanti ad

un pubblico

Sapersi relazionare con i compagni e l’insegnante con linguaggi,

luoghi e momenti diversi